Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Tour della Valgandino, 16/06/2021
Inserisci report
Onicer  Fedora
Regione  Lombardia
Partenza  Alzano Lombardo (BG)   (300 m)
Quota massima  1540 m
Dislivello  1600 m
Sviluppo  70 km
Tipologia  AM - All Mountain
Difficoltà  II / S1+ ( S2 )
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni Salita  Ottime
Condizioni Discesa  Ottime
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Io parto da Alzano Lombardo, ma la salita vera e propria inizia da Leffe (Alzano-Leffe 15km). Da qui seguo le indicazioni per il Monte Farno, su circa 8km di strada asfaltata. La pendenza non molla mai fino al rif. Monte Farno (1250m). Su strada cementata, proseguo su pendenze ancora abbastanza sostenute fino alla pianeggiante sterrata che porta nella Piana della Montagnina. Al bivio salgo a dx fino al Rif. Parafulmine (1540m). Proseguo sul lato opposto, per una traccia di sentiero nei prati prima in leggera salita sulla dorsale, che poi scende fino ad incrociare di nuovo la sterrata proveniente dalla Piana della Montagnina (ca. q. 1480m). Scendo dal sentiero a dx (indicaz. per Campo d’Avene): questo tratto è poco ciclabile, in quanto vi sono più punti un po’ rocciosi, con pietre, radici o saltini, ma sono solo 15-20minuti per arrivare all’ampia piana erbosa di Campo d’Avene (1270m) che attraverso fino a incrociare la sterrata. Da qui a sx per circa 10min, facile e con qualche lieve saliscendi, fino al rif. Malga Lunga (1.235 m). Superato il rifugio, seguo a dx una sterrata, prima in piano e poi con qualche breve strappo, aggirando il Monte Palandone. Scavallata una sella (1330m ca.) la strada inizia a scendere (belli gli scorci sul Lago di Endine). Dopo circa 20min dalla Malga Lunga, prendo a sx una deviazione che in breve mi porta in vetta al Monte Grione (1380m): ne valeva la pena perché eran solo 50m di dislivello. C'è pure una piccola crocetta di legno!
Ritorno sulla strada e la seguo fino alla località Monticelli, dove inizia l'asfalto che scende con ripidi tornanti; a circa 900m di quota, ad un bivio, anziché scendere a dx a Peia (se si è partiti da Leffe bisogna scendere da qui), decido di salire per ripidi 70m fino alla Forcella di Ranzanico (958m). Da qui prendo la strada cementata subito a dx (sbarra); dopo pochi minuti, prima di una casa, seguo a sx il sentiero che sale (pochi metri a spinta) e attraversa un prato. Poi piacevole percorso in sella in falsopiano, fino a raggiungere il paesino di Monte Croce e di nuovo la strada asfaltata. Da qui scendo fino al bivio, poi a sx arrivo a Cene e quindi torno ad Alzano.
Itinerario che per il 50% si svolge su sterrata/sentiero%; tratti a spinta 10-15minuti, poi sempre ciclabile.
A/R da Alzano Lombardo: 70km. Tempo totale 5h e 30’.
Da sola.

FOTO 1: Uno dei pochi tratti ciclabili del sentiero che scende a Capo d'Avene (la piana erbosa che si vede in foto).
FOTO 2: Panorama sul lago d'Endine dal Monte Grione, con tanto di croce di vetta!
FOTO 3: La ripida discesa per lo più su cementata che porta a Monticelli.
Report visto  664 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport