Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Ciclabile VALCHIAVENNA dal lago di Mezzola alle Cascate dell'Acquafraggia, 23/05/2021
Inserisci report
Onicer  MONTAGNAVERA
Regione  Lombardia
Partenza  Bocca D'Adda parcheggio Ferrovia  (200 m)
Quota massima  470 m
Dislivello  275 m
Sviluppo  51 km
Tipologia  AM - All Mountain
Difficoltà  II / S1 ( S2 )
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni Salita  Eccellenti
Condizioni Discesa  Buone
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Giro effettuato in due differenti fine settimana, domenica 23 siamo invece partiti da Chiavenna fino al confine svizzero.

Ogni tanto è bello condividere le passioni anche con i familiari, ovvio nessuna discesa o cima ardita ma sempre bellissimi paesaggi da scoprire.
Dopo aver provato il Sentiero Valtellina da Colico a Talamona, volevo provare questo inedito specie per vedere il Monte Legnone specchiarsi nel lago di Mezzola e già questo vale il Giro vedi anteprima VIDEO. Così ho scelto il punto più a sud del lago dove questo confina con il Pian di Spagna. Parcheggio in prossimità del passaggio livello vicino alla statale Località Bocca d'Adda /Dubino. Attraversata la ferrovia subito a destra inizio a costeggiare i canneti, poi una galleria mi riporta a costeggiare il lago che costeggio fino al Mera , poi un breve tratto stradale verso Giumello dove ammiro il Pizzo Tambo, poi verso le Cave di Sabbia, da qui iniziano circa 4-5km di strada dritta mista ciclabile che può annoiare, ma io mi gusto la parete sud del Pizzo di Prata, e gli oltre tremila del Pizzo Stella, Cima da Lagh e Gallegione.
Arriviamo sul ponte stradale ed invece di attraversarlo rimaniamo sul cartello ciclabile di destra e così finiamo nel bel tratto ma in pendenza che ci porta verso Prata Camportaccio, attraversiamo anche una cascata che in caso di piena può impedire il passaggio, poi si riscende verso Chiavenna, da qui sotto le arcate del Ponte si sale costeggiando i Crotti ed il Mera. La strada sale con qualche strappo fino al campanile di Prosto dove si possono vedere le Montagne della Val Bregaglia, poi si attraversa la strada che porta in Engadina con un sottopasso e così si giunge fino alle pendici delle stupende cascate dell'Acquafraggia, Il ritorno fino a Chiavenna simile, poi prendiamo per Mese su statale anche se c'è la migliore opportunità di prendere già la ciclabile nei pressi di Chiavenna. Duro il ritorno specie nei lunghi rettilinei per la forte brezza da Sud e così a fatica ritorniamo al punto di partenza.
Poi dal VIDEO, pur essendo rispetto ai soliti di natura più personale e senza accompagnamento musicale, si dovrebbe capire il giro
Domenica 23 abbiamo ripetuto l'itinerario da Chiavenna ma arrivando fino al confine di Villa di Chiavenna dove ci è stato raccomandato di non proseguire se non con un tampone a disposizione

Ho messo itinerario OTTIMO non tanto per la tecnica, ma per l'ottimo fondo e le vedute paesaggistiche a partire dal Monte Legnone che si specchia nel Lago di Mezzola al Pizzo Tambo ed agli Tremila nominati sopra nonchè sulla spettacolare parete Nord del Pizzo di Prata per non dimenticare le stupende cascate dell'Acquafraggia. Da migliorare la segnaletica a volte non intuitiva specie in zona di Prata Camportaccio e Chiavenna

In generale****/ Fondo stradale***** / Panorama**** /Ambiente***/****da Prata Camportaccio / Segnaletica** / Tecnica* / Parcheggi*****/ Ristori*/ sul lago*** a Chiavenna*****

TRACCIA : traccia Lago di Mezzola cascate dell'Acquafraggia


FOTO:
1) Bel tratto che sale a Prata Camportaccio ma evitabile per raggiungere Chiavenna
2) Pizzo di Prata
3) Confine svizzero di Villa di Chiavenna
Piantina nei primi 5 secondi del Video


Periodo migliore: quasi tutto l'anno salvo periodi troppo caldi o di gelo

VIDEO senza accompagnamento musicale di circa 4 minuti

Report visto  644 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report