Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Monte PALANZONE 1436mt da Cantù, discesa Vicerè Erba/Crevenna (Fotoreport), 21/03/2021
Inserisci report
Onicer  MONTAGNAVERA
Regione  Lombardia
Partenza  Cantù  (320 m)
Quota massima  1436 m
Dislivello  1400 m
Sviluppo  50 km
Tipologia  AM - All Mountain
Difficoltà  IV / S2+ ( S3+ )
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni Salita  Ottime
Condizioni Discesa  Ottime
Valutazione itinerario  Buono
Commento In questi periodi bisogna essere al massimo flessibili. Così riguardando all'indietro la mia umile carriera ciclistica, mi viene in mente che sono un po' un caso strano che viaggia al contrario. Sarà che ho fatto poco da giovane, ed infatti, quando arrivarono le prime MTB a fine anni 80, diciamo i mei primi 20 anni, la caricavo in auto con cui salivo alla Colma di Sormano o all'Alpe del Vicerè e così mi restavano 400-500mt D+ e 10-15km di bicicletta.
Verso i 40-45anni ho cominciato a buttarci dentro il muro di Sormano vedi report con video da ASSO
ON-ICE PALANZONE DA ASSO
Mai avrei pensato con il passare di quasi altri 10 anni, e complici anche le restrizioni DPCM, di partire da casa ed arrivare in cima in tempi accettabili anche se a me non interessano, di poco più di 3 ore e mezza per la salita.

Parto da Cantù solo visto che il socio non è di zona e farebbe fatica a raggiungermi, ed approfittando delle stradine evito le strade più pericolose. Solo il pezzo Madonnina di Montorfano Albavilla è un po' nel traffico.
Inizio la salita del Vicerè, mi sorpassano tutti ma proprio tutti, dai cliclisti agli EBIKE ed anche qualche MTB muscolare, ma non mi faccio prendere ne dalla tentazione di innescare inutili duelli, che dallo sconforto, il mio obiettivo è un altro, perchè sono sicuro che lassù in alto saranno in pochi ad arrivarci (oggi nessuno) e mi devo risparmiare per gli ultimi duri 250mt D+.
Dai 900mt del Vicerè ancora facile pedalata salvo l'ultimo tratto pendente verso la Capanna Mara, poi un po' di sali e scendi ed eccomi ai 1200mt della Bocchetta di Palanzo.
Da qui vuoi per il fango, che per la neve, scelta obbligata di salita sulla diretta sud dal buon fondo, ripida a spalla specie nella prima rampa, mentre la seconda sale più dolce e di colpo ti trovi di fronte all'obelisco di vetta.
Stupenda vista anche se un po' offuscata dalle velature sulla dorsale Alpina e sulle Prealpi Lariane

Discesa dal percorso di salita, dapprima approfittando delle belle chiazze di neve portanti, poi su buon fondo. Vorrei risalire al Bollettone ma i più me lo sconsigliano per fango e ghiaccio sul versante Nord.
Al Vicerè dai parcheggi poco sotto l'Alpe, prendo la deviazione a sinistra per la bella sterrata su Erba Crevenna, poi piccola risalita e di nuovo ad Albavilla per il facile e poco faticoso rientro verso casa

Tendenza Ottima anche vista la neve che dovrebbe scomparire

Periodo: Aprile/Novembre a dipendenza dell'innevamento

FOTO
1) Bel pendio sotto la cima
2) Belle vedute sul lago
3) Piantina parte bassa con discesa su Crevenna, il resto è più intuitivo

altre foto cliccando sotto su fotoreport (facebook)

TRACCIA PALANZONE DA CANTU'

Report visto  817 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report