Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Ponale-Dromač-SAT-418, 25/04/2015
Inserisci report
Onicer  admarc2
Regione  Trentino Alto Adige
Partenza  Riva del Garda  (90 m)
Quota massima  1700 m
Dislivello  1750 m
Sviluppo  1 km
Tipologia  AM - All Mountain
Difficoltà  IV / S3+ ( S4+ )
Itinerari collegati  nessuno
Condizioni Salita  Ottime
Condizioni Discesa  Ottime
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Si parte appena fuori l'ultima galleria prima di Riva e si imbocca subito la solita e bellissima strada del Ponale per raggiungere il lago di Ledro. Costeggiato a destra il lago (sx orografica) fino a Mezzolago, si imbocca la val Dromač fino a trovare il bivio tra il sentiero 453 e la strada forestale; entrambi portano ai fienili Dromač, poichč pedaliamo in salita, scegliamo la pił comoda forestale. Dai fienili, alcune dure rampe cementate sono ancora pedalabili, ma poi, nei pressi della omonima malga, la bici sale in spalla per l'ultimo tratto che raggiunge bocca Dromač, all'intersezione con il sentiero 413. Con questo si costeggia la dorsale, rimanendo abbassati sul versante nord, poi con un po' di saliscendi si arriva poco sotto Rocchetta Giochello; da qui inizia la discesa. Gią nel primo tratto, ancora col segnavia 413, la discesa si presenta piuttosto impegnativa, ma, una volta imboccato il 418, il gioco si fa' veramente duro. I passaggi difficili, presi singolarmente, non sono forse al vertice della scala di difficoltą, ma sono ripetuti, ravvicinati, e spesso molto esposti; in diversi punti siamo scesi dalla bici, anche se il passaggio in sč poteva essere affrontato (o quantomeno provato) senza l'esposizione estrema. Soprattutto nella parte iniziale, parecchi scavalcamenti di radici o brevissime risalite interrompono la discesa, spezzando il ritmo ed aggiungendo fatica ad un sentiero che ci ha fatto sudare molto pił che in salita. Davide ha approfittato dei pochi tratti non esposti per
sfoderare qualche tuffo dei suoi, senza grossi danni.
Una volta in fondo al 418, questo si immette sulla strada della Pinza, che riporta a Riva su cemento.

Disclaimer: discesa difficile, esposta e pericolosa; se non si padroneggiano con tranquillitą i passaggi almeno fino a S3, c'č il rischio di farsela tutta a piedi.
Foto1: pausa appena sotto bocca Dromač
Foto2: Davide sfugge alla ripresa
Foto3: Relax tra un tornantino e l'altro.
Report visto  1352 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport